LAMPADE A SCARICA

Basate sull’emissione luminosa per luminescenza di un gas ionizzato, ottenuta mediante una differenza di potenziale.

Il gas inerte di cui è riempito il bulbo, miscelato ad un sale, rilascia fotoni quando viene ionizzato.

Queste lampade devono essere alimentate in corrente costante.

Per innescare la scarica sono necessari trasformatori o starter che provocano un aumento della tensione di alimentazione, oppure applicare un impulso ad alta tensione.

 

La loro evidente efficienza luminosa, il design compatto, e la loro lunga durata, le rendono ideali in ambito commerciale e industriale.